Rassegna Stampa

18 Giugno 2020

Santarsiero su contributi acqua per famiglie

“La proposta dell’Egrib di incrementare l’ISEE per l’accesso al Bando ha trovato nel presidente Bardi e nella Giunta Regionale alleati tempestivi. L’iniziativa si inserisce in un più ampio ventaglio di azioni che l’Egrib ha intrapreso per rendere il servizio idrico e dei rifiuti più efficiente e vicino alle esigenze della gente. In piena sintonia con il presidente Bardi, l’assessore Rosa e la Giunta abbiamo avviato una serie di altre attività. Nell’ambito dei Contratti Istituzionali di sviluppo abbiamo candidato due progetti per l’efficientamento del sistema rifiuti e un progetto per il servizio idrico (importo complessivo circa 39 milioni di euro). Tre progetti in partenariato con enti ed istituti di ricerca nazionali ed internazionali sono stati candidati su nuove tecnologie di trattamento dei rifiuti, distrettualizzazione e telemisursa degli schemi idrici. Abbiamo portato a termine la complicata transizione di competenze sulla gestione del servizio idrico potabile, dal Consorzio di Bonifica e dal Consorzio ASI di Potenza, al Gestore unico Acquedotto Lucano con il conseguente trasferimento del personale. E’ in corso la progettazione di un nuovo sistema di compostaggio di prossimità, in collaborazione con l’Università di Basilicata, il Politecnico delle Marche, le Università di Israele, Palestina, Giordania, Grecia e della Catalogna, il Comune di Potenza e il Comune di Atella, dove verranno installate delle stazioni di compostaggio. È stato approvato dall’Assemblea dei Sindaci un progetto per l’adeguamento degli acquedotti rurali, finalizzato anche al passaggio di gestione ad Acquedotto Lucano. Stiamo avviando un intervento rivolto ai piccoli agglomerati rurali per trattare autonomamente i propri reflui, attraverso l’installazione di vasche comprensoriali con la gestione di Acquedotto Lucano. Stiamo definendo la situazione amministrativa dell’Egrib, attraverso l’approvazione degli atti di programmazione amministrativa e finanziaria e il Piano di Fabbisogno. Tra gli altri obiettivi che ci siamo prefissati: la rideterminazione tariffaria del servizio idrico integrato per il periodo 2020-2023 e l’organizzazione di un servizio rifiuti autonomo e rispettoso dell’ambiente. Le azioni intraprese e gli sforzi profusi consentiranno all’Egrib di poter rispondere alle sfide future”.

tratto da Basilicatanet

Ultimi articoli

News 26 Maggio 2022

‘Non sei mai troppo piccolo per fare la differenza’

Nella scuola di oggi sono diventati all’ordine del giorno temi che in precedenza erano lasciati alla discrezionalità del docente: biodiversità, preservazione del territorio e del patrimonio culturale, raccolta differenziata e riciclo, cambiamenti climatici e inquinamento, energie rinnovabili e consumi eco-sostenibili.

torna all'inizio del contenuto