News

4 Giugno 2019

EGRIB chiude a Vietri gli appuntamenti sul riciclo e riuso per l’anno scolastico 2018/19

L’evento di oggi a Vietri di Potenza ha chiuso il ciclo di appuntamenti organizzati dall’EGRIB sulla corretta gestione dei rifiuti e del ciclo delle acque per l’anno scolastico 2018/19.
Anche nella cittadina del potentino la manifestazione ha riscosso curiosità ed apprezzamento da parte degli alunni e del corpo docente dell’Istituto Comprensivo di Vietri, dei genitori e dei vietresi che hanno partecipano alla realizzazione di una magnifica esposizione di lavori creativi, presso l’Istituto Comprensivo, realizzati con il riuso di materiali da riciclo: strumenti musicali perfettamente funzionanti, scatole di detersivo diventate borsette, porta piante, porta tovaglioli, giochi da tavola (dama, tris, tombola) e altri giocattoli vari.
In prima linea anche l’amministrazione comunale di Vietri e i volontari della Protezione Civile che hanno accolto con piacere l’iniziativa promossa dall’EGRIB. Sarà possibile visitare la mostra fino a sabato 6 giugno, presso i locali dell’istituto comprensivo e durante gli orari delle lezioni.
La collaborazione con l’EGRIB, però, non finisce qui. Nei prossimi mesi, infatti, gli alunni, i docenti e l’amministrazione comunale saranno impegnati nella realizzazione delle luminarie di Natale, sempre mediante l’utilizzo di materiali da riciclo.

Ultimi articoli

News 3 Settembre 2021

Autorizzazione Unica Ambientale, analizzate situazioni procedimenti

L’assessore regionale all’Ambiente, Gianni Rosa, assieme al dirigente generale Giuseppe Galante, ha incontrato ieri i vertici di Acquedotto Lucano, di Egrib, dell’Arpab e della Provincia di Potenza per fare il punto per prima cosa sui procedimenti di Aua (Autorizzazione unica ambientale), riguardanti gli scarichi dei depuratori.

News 6 Luglio 2021

ComunInMare e Spiaggia Amica: primo incontro a Rotondella

L’idea progettuale COMUNINMARE, promossa dalla FARBAS ed attuata in stretta collaborazione con ARPAB, sotto il coordinamento generale del Dipartimento Ambiente ed Energia della Regione Basilicata, scaturisce dall’esigenza di portare a conoscenza la comunità regionale circa lo stato di qualità della balneazione delle acque lucane.

torna all'inizio del contenuto