Archivio News

6 Febbraio 2019

EGRIB, partner del nuovo progetto europeo DECOST sulla valorizzazione decentralizzata dei rifiuti urbani organici nell’area del Mediterraneo

DECOST “Decentralised Composting in Small Towns” è un progetto europeo che mira a preservare un ambiente di vita sano e sostenibile nelle comunità locali del Mediterraneo affrontando la problematica della gestione dei rifiuti urbani ed è finanziato con lo strumento Europeo di vicinatoper l’area del Mediterraneo (ENI – CBC – MED).

Il progetto, dichiarano il Dr. Nicola Andrea Cicoria ed il Prof Francesco Fatone,intende promuovere un nuovo quadro di gestione sostenibile dei rifiuti attraverso un sistema a ciclo chiuso di valorizzazione dei rifiuti organici integrando sistemi decentralizzati di compostaggio domestico e locale con l’agricoltura urbana o rurale.

DECOST si basa sulla partecipazione di una vasta gamma di attori, tra cui gestoried agenzie di regolazione del ciclo urbano dei rifiuti, Comuni e Centri di Ricerca di 6 diversi Paesi dell’area euromediterranea che daranno vita a una partnership internazionale per condividere e valorizzare background e competenze diverse nei processi di governance.

Le iniziative pilota per la creazione di piani integrati di gestione dei rifiuti solidi urbanimireranno a ridurre lo spreco alimentare e valorizzare 1.500-2.000 tonnellate / anno di rifiuto organico, a utilizzare il compost prodotto in ambiente urbano in progetti di agricoltura, a creare posti di lavoro verdi attraverso i team DECOST e ad affrontare la sostenibilità municipale a livello strategico a lungo termine

Le iniziative pilota e dimostrative saranno implementate in 4 diversi Paesi:Spagna, Italia, Giordania e Palestina. In Italia l’implementazione dell’Azione pilota avverrà esclusivamente in Basilicata. Gli unici attori italiani saranno l’Ente di governo per la gestione dell’acqua e dei rifiuti di Basilicata e il gruppo di Ingegneria ambientale dell’Università Politecnica delle Marche entrambi guidati da lucani e precisamente il primo dall’amministratore unico Dr. Nicola Andrea Cicoria ed il secondo dal coordinatore Prof. Francesco Fatone.

Gli altri Paesi coinvolti sonoGrecia ed Israele e gli altri partner sono:

  • FUNDACIÓ UNIVERSITÀRIA BALMES – Spain – Coordinatore
  • Faculty of Agriculture – Palestine Technical University Kadoorie – PTUK – Palestine
  • Department of Natural Resources and Environment – Jordan University of Science and Technology – JUST – Jordan
  • Irbid Agriculture Directorate – IAD- Jordan
  • The Galilee Society, Institute of Applied Research – GALSOC – Israel
  • University of Patras – UPATRAS – Greece

EGRIB, partner del nuovo progetto europeo DECOST sulla valorizzazione decentralizzata dei rifiuti urbani organici nell’area del Mediterraneo

Ultimi articoli

Rassegna Stampa 19 Luglio 2019

Bilancio Egrib, audizione Cicoria in seconda Commissione

Al centro dei lavori della seconda Commissione consiliare (Bilancio e Programmazione), presieduta da Luca Braia (Ab), il bilancio di previsione finanziario per il triennio 2019/2021 dell’Ente di governo per i rifiuti e le risorse idriche della Basilicata (Egrib).

Video 18 Luglio 2019

Incontro tra Egrib e associazioni consumatori

Oggi si è in presenza di un sistema di redazione della tariffa per il consumo idrico differente rispetto al passato, ci si trova di fatto di fronte ad un sistema multilivello di autorità con un’autorità nazionale, ovvero l’ARERA (Autorità per la Regolamentazione Energia e Ambiente) ed Egrib che opera a livello regionale.

Comunicati Stampa 16 Luglio 2019

Incontri di approfondimento sul processo di determinazione tariffa risorsa idrica uso domestico

Come preannunciato, EGRIB ha organizzato presso la sede di Potenza in Largo Azzarà, per domani 17 luglio e per giovedì 18 luglio, alle ore 11, due incontri monotematici per approfondire le problematiche legate al processo di determinazione della tariffa relativa all’uso domestico della risorsa idrica.

torna all'inizio del contenuto